Christian Raimo e i suoi studenti da booq per presentare “Lettere alla Scuola”, un dialogo sul futuro dell’istruzione
Sabato 13 aprile alle ore 17.30 da booq (Via Santa Teresa, snc, angolo piazza Kalsa) SEND e booq vi invitano alla presentazione di LETTERE ALLA SCUOLA, un libro della III M dell’Istituto Amaldi di Roma con Christian Raimo
Lettera alla scuola

Sabato 13 aprile alle ore 17.30 da booq (Via Santa Teresa, snc, angolo piazza Kalsa) Send e booq vi invitano alla presentazione di LETTERE ALLA SCUOLA, un libro collettivo degli studenti e delle studentesse della III M dell’Istituto Amaldi, nel quartiere Castelverde alla periferia di Roma, scritto insieme al loro insegnante Christian Raimo e edito da Feltrinelli.
Saranno presenti gli autori e le autrici Christian Raimo, Federica Beltrame, Gaetano Corrado, Mattia Grieco, Arianna Lupini, Alessandra Mennillo.

Dopo aver letto insieme “Lettera a una professoressa”, che Don Milani scrisse nel ’67 insieme ai suoi studenti della scuola di Barbiana, la classe si è interrogata su come sia la scuola oggi, trasformando quelle domande in una grande questione sul senso dell’educazione, ripercorrendo la struttura della Lettera in un dialogo continuo tra passato e presente.

Quante volte sentiamo discorsi sui ragazzi e non dei ragazzi? In questo libro sono invece le studentesse e gli studenti a prendere la parola per raccontare cosa vuol dire avere sedici anni oggi in Italia. A partire da racconti personali, “Lettera alla scuola” affronta temi urgenti e attuali, vicini all’esperienza degli studenti, come quello dell’ansia e del benessere psicologico, dei rapporti famigliari e tra coetanei. Ma Lettera alla scuola è soprattutto un invito a chi fa parte della comunità scolastica a ragionare insieme su come migliorare l’esperienza educativa, l’istituzione scolastica e la società intera per diventarne veri protagonisti.

“Nei mesi della pandemia e della didattica a distanza gli adulti hanno avuto una specie di rivelazione. I genitori si sono resi conto che la scuola per tanti versi sta messa male. I docenti si sono resi conto che le famiglie per tanti versi stanno messe male. Noi studenti queste due cose le sapevamo già.”

Un libro collettivo per porsi una domanda fondamentale: la scuola può essere un posto dove stare bene?

Christian Raimo è nato e cresciuto a Roma. Ha pubblicato per minimum fax due raccolte di racconti: la prima, Latte, nel 2001, la seconda, Dov’eri tu quando le stelle del mattino gioivano in coro?, nel 2004. Con Nicola Lagioia ha curato, sempre per minimum fax, l’antologia La qualità dell’aria. E insieme a Francesco Pacifico, Nicola Lagioia e Francesco Longo – sotto lo pseudonimo collettivo di Babette Factory – ha pubblicato il romanzo 2005 dopo Cristo (Einaudi, 2005).Ha scritto il libro per bambini La solita storia di animali?, illustrato dal collettivo Serpe in seno, edito da Mup nel 2006.È consulente per le collane Nichel e Indi di minimum fax. È un collaboratore stabile del «Manifesto», del «Sole 24 Ore» e di «Rolling Stone». Equilibrio di forze instabili esce per Einaudi nel 2011.Del 2012, sempre edito da Einaudi, Il peso della grazia, mentre è del 2014 Le persone, soltanto le persone, per minimum fax. Nel 2015 scrive Tranquillo prof, la richiamo io, edito da Einaudi, cura con Alessandro Gazoia l’antologia L’Età della febbre (minimum fax, 2015) e pubblica con Effatà Editrice Rimetti a noi i nostri debiti. Il giovane ricco per il progetto Scrittori di Scrittura (Più libri più liberi). Del 2018 è La parte migliore (Einaudi), nel 2019 Contro l’identità italiana (Einaudi).È redattore di «minima&moralia» e di «Internazionale».

Traiettorie Urbane è un progetto selezionato da Con i Bambininell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale. Il progetto è stato ideato da CLAC ETS, Associazione Mare Memoria Viva e Fondazione EOS Edison Orizzonte Sociale. Realizzato in partnership con Centro Diaconale “La Noce” – Istituto Valdese, Cantieri Culturali alla Zisa ETS, Comunità Danisinni ETS, booq, SEND, Associazione Handala, U’Game, EDI – Educazione ai Diritti dell’Infanzia dell’Adolescenza, Cpia Palermo 1 – Nelson Mandela, IC Antonio Ugo, Maghweb e Ufficio del Garante Infanzia e Adolescenza del Comune di Palermo.